Reese Witherspoon

Reese Witherspoon, all'anagrafe Laura Jeanne, nasce il 22 marzo del 1976 a New Orleans.
Passa i primi anni di vita a Wiesbaden, in Germania, dove i genitori lavorano al servizio delle Forze Alleate come medico e come infermiera pediatrica; torna quindi a stabilirsi negli Stati Uniti a Godlettsville, un sobborgo di Nashville, sua patria elettiva, dove vive fino alla metà degli anni novanta, prima di trasferirsi a Los Angeles.
Esordisce al cinema nel 1991 nel film "L'uomo della luna", nel quale ricopre la parte di un'adolescente che vive le prime crisi sentimentali e familiari quando la sorella maggiore si fidanza con il suo primo amore. Per questo ruolo viene candidata allo Young Artist Award. Lo stesso anno, recita nel suo primo film per la tv insieme a Patricia Arquette, "Fiore selvaggio", diretto da Diane Keaton.
Partecipa successivamente ad alcuni film, tra i quali spiccano "Cruel Intentions" (1999, che vede nel cast anche Sarah Michelle Gellar e Ryan Phillippe, futuro marito di Reese), "Pleasantville" (1998) e soprattutto  "Election" (1999), in cui recita al fianco di Matthew Broderick e per il quale viene candidata al Golden Globe e all' Indipendent Spirit Award, che le vale una menzione nell'elenco di Premiere delle 100 migliori interpretazioni di tutti i tempi, segnalandola come una delle giovani attrici più versatili della sua generazione.
Sempre negli stessi anni rifiuta di partecipare al film "Scream" (1997), allo scopo di non legare la sua immagine ad un determinato cliché. Nel 1998 partecipa al film "Twilight" (che non è quello che pensate, non ci sono vampire o lupi mannari anche se il titolo è lo stesso...), recitando al fianco di Paul Newman, Susan Sarandon e Gene Hackman, che ne conferma le notevoli attitudini recitative in ruoli drammatici. Il ruolo la pone al centro dell'attenzione delle principali case di produzione.
Nel 2000 partecipa alla riproduzione cinematografica di "American Psycho", tratto dal romanzo di Bret Easton Ellis. Appare anche come guest star nella sesta stagione di "Friends", nel ruolo di Jill Green, sorella di Rachel (Jennifer Aniston).
La sua carriera decolla definitivamente a partire dal 2001. Da quell'anno lega infatti il suo nome a commedie brillanti aventi un notevole riscontro di pubblico negli Stati Uniti, che la rendono "nuova fidanzata d'America", come accaduto a Meg Ryan molti anni addietro. Le viene offerta la parte di Elle Woods, una ragazza appassionata di moda che decide di diventare studentessa di legge per seguire il suo ex ragazzo all'Università di Harvard, nel film "La rivincita delle bionde". Parlando del suo personaggio, ha dichiarato "Quando ho letto il copione, ho pensato: "Lei viene da Beverly Hills, è ricca, è in una confraternita, ha un ragazzo fantastico. Oh sì, viene scaricata. E allora? La odio lo stesso". Quindi dovevamo fare in modo che lei fosse il tipo di persona che non puoi proprio odiare." Il film è un successo commerciale e la sua performance viene lodata dalla critica e le porta una seconda nomination al Golden Globe e un MTV Movie Award.
Il suo ruolo più conosciuto è stato quello di Elle Woods nei film "La rivincita delle bionde" e "Una bionda in carriera". Nel successivo "Tutta colpa dell'amore", titolo originale Sweet home Alabama, rivisita in chiave ironica le sue origini sudiste.
Sempre negli stessi anni partecipa a due film in costume, "L'importanza di chiamarsi Ernesto", con Rupert Everett, e "La fiera della vanità", presentato al Festival di Venezia e tratto dal romanzo di Thackeray, dove recita nel ruolo della protagonista Rebecca "Becky" Sharp. L'attrice è incinta durante le riprese di quest'ultimo film e ritiene che la gravidanza l'abbia aiutata nell'interpretazione del personaggio. Ha vinto l'Oscar alla migliore attrice nel 2006 per la sua interpretazione di June Carter Cash in "Quando l'amore brucia l'anima", per il quale ha ricevuto anche il Golden Globe per la migliore attrice in un film commedia o musicale. Quando ha saputo che per il film avrebbe dovuto cantare dal vivo davanti a un pubblico, era così spaventata che ha chiesto al suo agente di rescindere il contratto. Dopo, ha dovuto studiare canto per sei mesi per prepararsi al ruolo.
Nel 2005 si è vista negli schermi italiani nella commedia romantica "Se solo fosse vero", tratto dall'omonimo romanzo di Marc Levy, a fianco di Mark Ruffalo. Due anni dopo, torna sul grande schermo con il thriller politico "Rendition", in cui recita al fianco di Jake Gyllenhaal al quale si lega sentimentalmente, la loro relazione termina nel dicembre 2009, quando Reese declina una sua proposta di matrimonio. A novembre 2008 esce negli USA la commedia "Tutti insieme inevitabilmente", che sarà un successo al botteghino nonostante le recensioni negative.
È titolare di una casa di produzione cinematografica, Type A, la cui denominazione deriva dal soprannome attribuitole da bambina da parte dei familiari, traducibile grosso modo come "miss 10 e lode", a riprova di un carattere perfezionista e tenace. Con la propria società ha prodotto "Una bionda in carriera" e "Penelope", dove recita in un breve cameo a fianco di Christina Ricci.
Nel 1999 sposa Ryan Phillippe, al quale era legata già da alcuni anni. La coppia ha due figli, una femmina, Ava Elizabeth Phillippe (nata il 9 settembre 1999) e un maschio, Deacon Reese Philippe (nato il 23 ottobre 2003). Nell'ottobre 2006 annuncia ufficialmente la separazione dal marito. Il 26 marzo 2011 si è sposata con il suo agente, Jim Toth, con il quale si era fidanzata lo scorso dicembre.
Questi sono alcuni dei film in cui l'abbiamo vista:
L'uomo della luna,
Sulle orme del vento,
Un eroe piccolo piccolo,
S.F.W. - So Fucking What,
Freeway No Exit,
Paura (Fear),
Twilight,
Overnight Delivery,
Pleasantville,
Cruel Intentions - Prima regola non innamorarsi,
Election,,
Best Laid Plans,
American Psycho,
Little Nicky - Un diavolo a Manhattan,
La rivincita delle bionde,
L'importanza di chiamarsi Ernest,
Tutta colpa dell'amore (Sweet Home Alabama),
Una bionda in carriera,
La fiera della vanità,
Quando l'amore brucia l'anima,
Se solo fosse vero,
Penelope,
Rendition: Detenzione illegale,
Tutti insieme inevitabilmente,
Come lo sai,
Come l'acqua per gli elefanti,
ha anche girato due episodi di Friends, (episodi 13e14 della 6°stagione) nel ruolo della sorella di Rachel..